Dibattiti, Prodi al webinar della “Fondazione Salvatore: La remissione del debito italiano in Ue è impossibile

40

“Il debito dell’Italia? Storicamente un debito lo si chiude in tre modi, inflazione sviluppo o non pagandolo. La terza cosa non la possiamo fare, siamo nella Ue”. Così Romano Prodi ad un webinar della “Fondazione Salvatore”.

“Ci restano gli altri due modi – ha proseguito l’ex presidente della Commissione europea – lo sviluppo e l’inflazione, il primo è quello virtuoso, l’inflazione meno”.

Quanto all’ipotesi della remissione del debito, Prodi ha affermato che “finora è stata praticata per Paesi sottosviluppati dell’ Africa, ed in qualche altro caso, ma non è facile applicarla in una Comunità europea nella quale abbiamo i Paesi ‘virtuosi’ o sobri che fanno le pulci agli altri”.

“Attenti – ha detto ancora Prodi – che il cambiamento della Ue non è definitivo. Ci sono tre o quattro Paesi che non vedono l’ora che fallisca. In Germania c’è un’opposizione a questo cambiamento, e ci sono candidati alle prossime elezioni politiche che, se i virtuosi o sobri partono, si accodano o almeno mettono condizioni più complicate”. Prodi si è detto però “abbastanza ottimista”.

“Il fatto nuovo nella Ue – ha concluso – è molto più consistente di quel che pensassi. Qualche anno fa scrivevo articoli feroci contro la politica europea della Germania, adesso sono meravigliato e contento, però non è una costante acquisita”.