Didattica digitale, asse Miur-Microsoft: cloud e intelligenza artificiale tra i banchi

90
in foto il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Microsoft Italia rinnovano il Protocollo d’Intesa triennale per promuovere le nuove tecnologie e l’educazione alla sostenibilità nelle scuole di tutta Italia

Microsoft Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca hanno rinnovato oggi la collaborazione e siglato un nuovo protocollo d’intesa triennale per promuovere una cultura dell’innovazione attraverso una didattica più digitale, inclusiva e sostenibile. La partnership, avviata nel 2015, ha visto in questi anni oltre 100 mila tra docenti e dirigenti scolastici coinvolti in percorsi di formazione e di aggiornamento su tematiche relative all’integrazione delle nuove tecnologie nelle metodologie di insegnamento a Scuola e oltre 35 mila studenti in tutta Italia partecipare a training, laboratori e workshop dedicati ai nuovi trend digitali per acquisire le competenze necessarie per affrontare i lavori del futuro. MIUR e Microsoft Italia proseguiranno in questo percorso per sperimentare nuovi modelli per l’insegnamento e l’apprendimento: l’intelligenza artificiale, il cloud e l’uso di piattaforme digitali sono solo alcuni degli strumenti e delle tecnologie che consentono ai docenti di aggiornare la didattica in aula e ai più giovani di sviluppare quelle skill digitali e trasversali che sono sempre più richieste dal mercato globale. L’accordo è stato siglato oggi in occasione dell’appuntamento “La più grande lezione del mondo” una giornata presso il Miur in cui studenti provenienti dalle scuole del territorio laziale, docenti ed esperti Microsoft hanno esplorato insieme gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e approfondito come i nuovi trend digitali possano contribuire al loro raggiungimento.