Dieci anni dal naufragio della Concordia, il sottosegretario Gabrielli: Ci sono anche altri responsabili

64

Il disastro della Costa Concordia a 10 anni dalla tragedia “ci insegna che si possono fare degli errori tragici e anche sistemici, perché ritengo che c’è un responsabile penale ma ci sono anche altri responsabili di questa tragedia. E ci insegna che è possibile riscattarsi, porre rimedio agli errori, e anche che laddove si realizzano corrette sinergie si possono conseguire cose straordinarie”. Cosi’ il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Franco Gabrielli, ai tempi del disastro della Costa Concordia a capo della Protezione civile e poi commissario per l’emergenza, parlando oggi all’Isola del Giglio (Grosseto).  “Le sinergie che si sono realizzate in quel momento – ha aggiunto – sono principalmente quella tra un privato che preso atto del disastro non ha perso tempo e non ha lesinato denari per riscattarsi, e un pubblico che ha saputo creare le cornici affinché il privato potesse lavorare al meglio senza lacci e lacciuoli”.