Difesa: ministro Trenta in visita ai reparti della Garibaldi

64
in foto Elisabetta Trenta, ministro della Difesa

Il Ministro della Difesa e’ stata oggi in visita ai reparti della Garibaldi a Persano (Sa). Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, accompagnata dal Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, ha visitato i reparti della Brigata Garibaldi di stanza a Persano (Salerno). Tra questi, si legge in un comunicato del Comando Forze operative Sud, l’8 reggimento artiglieria ed il 4 reggimento Carri, unita’ operative della Brigata, il reggimento Logistico “Garibaldi” che fornisce il supporto logistico alle attivita’ addestrative ed operative, sia in Patria che all’estero, a tutti i reparti della Grande Unita’ ed il Comando Comprensorio di Persano, che gestisce l’area demaniale e coordina le attivita’ addestrative e l’utilizzo dei moderni sistemi di simulazione utilizzati dall’Esercito e presenti nel comprensorio militare. Il ministro Trenta ed il Generale Castellano sono stati ricevuti dal Comandante della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, Generale di Brigata Diodato Abagnara che in un breve office call ha illustrato le potenzialita’ del Comprensorio militare di Persano e le attivita’ in corso e future della Brigata. Dopo aver salutato le Bandiere e gli Stendardi di Guerra dei reparti, il ministro ha incontrato il personale schierato in piazza d’armi, circa 1000 tra personale militare e civile. “Vi ringrazio per quello che fate sia in Patria che all’estero con professionalita’ e competenza, dimostrandovi sempre all’altezza del compito – ha detto il ministro – Il contributo che fornite da anni nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure e’ prezioso e grandemente apprezzato dai cittadini per il senso di rassicurazione sociale e solidarieta’ che la vostra presenza trasmette. Oggi, desidero ringraziarvi a nome di tutti gli italiani per la determinazione e la dedizione con cui assolvete in vostri compiti per il servizio che prestate per il bene del Paese e della collettivita’ internazionale”.