Differenziare i rifiuti: in Campania “Riciclo Aperto” e “Carta al Tesoro”

91

Circa il 60% degli italiani è ancora convinto che la raccolta differenziata di carta e cartone non abbia un lieto fine con il riciclo perché ”poi buttano tutto insieme”. Per sfatare questo e altri falsi miti, far vedere da vicino cosa accade dopo il cassonetto e far incontrare i cittadini e i diversi attori della filiera della carta, RicicloAperto e Carta al Tesoro sono i due appuntamenti del Mese del Riciclo di Carta e Cartone di Comieco che vedranno protagonisti i cittadini campani. Da oggi al 23 marzo, Riciclo Aperto apre le porte di oltre 100 impianti della filiera italiana del riciclo di carta e cartone distribuiti su tutto il territorio nazionale. Sette quelli visitabili in Campania durante la tre giorni: in provincia di Avellino, Irpinia Recuperi (Atripalda, piattaforma di selezione) e Italpack Srl (Calaggio Lacedonia, cartotecnica); in provincia di Caserta, Sri Srl (Gricignano di Aversa, piattaforma di selezione); in provincia di Napoli Ambiente Srl (San Vitaliano, piattaforma di selezione) e Di Gennaro Spa (Caivano, piattaforma di selezione); in provincia di Salerno, Antonio Sada & Figli (Antonio di Pontecagnano, cartotecnica) e il Museo della Carta di Amalfi.
Al tradizionale appuntamento di Comieco, si aggiunge quest’anno Carta al Tesoro, organizzato in collaborazione con Asia e il Comune di Napoli, che animerà le strade di Napoli nella giornata di domenica 25 marzo. Un gioco per avvicinare i cittadini ai temi del riciclo, informandoli sulle qualità e potenzialità di carta e cartone e renderli più consapevoli dell’importanza della raccolta differenziata. Il gioco a squadre prenderà il via alle ore 9 da Piazza del Plebiscito e i concorrenti raggiungeranno diverse tappe in luoghi della città legati alla tematica del riciclo per affrontare quiz fino al traguardo finale presso il Centro di Raccolta e parco ecologico Asia di via Giovanni Antonio Campano, Quartiere Marinella. In palio un montepremi da 3.000 euro in buoni spesa. Riciclo Aperto e Carta al Tesoro, inseriti nel calendario di oltre 50 eventi di marzo, Mese del Riciclo di Carta e Cartone, vogliono accendere i riflettori su un settore che rappresenta un esempio virtuoso, quello dell’industria del riciclo della carta.
”La filiera del riciclo di carta e cartone in Campania è un’industria dall’enorme potenziale – commenta Piero Attoma, presidente di Comieco – 166 impianti attivi in tutta la regione danno nuova vita ad oltre 89mila tonnellate di macero l’anno, con una produzione annua di carta e cartone per imballaggi e imballaggi venduti in Italia che supera le 365mila tonnellate”. “I risultati del riciclo di carta e cartone – aggiunge Attoma – sono anche merito dei cittadini che quotidianamente si impegnano nella raccolta differenziata dando inizio al ciclo del riciclo: nel 2016 sono state raccolte nella regione oltre 185mila tonnellate di carta e cartone. Resta alto il potenziale di sviluppo del settore se pensiamo al valore della raccolta procapite regionale che si attesta sui 30 kg, nettamente inferiore a quello nazionale di 53 kg, e alle circa 30mila tonnellate di carta e cartone non ancora intercettate solo nella città di Napoli”. Riciclo Aperto è organizzato da Comieco, in collaborazione con la Federazione della filiera della carta e della grafica, Assocarta e Assografici e con il patrocinio del ministero dell’Ambiente, Anci, Fise Assoambiente, Unirima e Utilitalia; il porte aperte dell’industria del riciclo di carta e cartone arriva quest’anno alla sua 17esima edizione.