Differenziata, stati generali in Campania a due anni dall’autosufficienza

84

Differenziata al 65%. Riduzione dei rifiuti a monte. Impianti di compostaggio. Sono questi alcuni dei punti cardine del piano di gestione dei rifiuti in Campania il cui snodo cruciale e’ uno, ‘no’ ad altri inceneritori. Mancano due anni all’obiettivo autosufficienza che si e’ prefisso Palazzo Santa Lucia. Ma qual e’ la situazione attuale? A spiegarlo, domani mattina alle 10.30 al teatro Bolivar di Napoli, gli ‘Stati generali dei rifiuti in Campania’. Un convegno-incontro a cui parteciperanno tra gli altri l’assessore regionale Fulvio Bonavitacola, assieme al direttore generale Ispra Alessandro Bratti, al mondo delle imprese. L’evento, che sara’ trasmesso in diretta su www.ricicla.tv, coinvolgera’ anche la platea che sara’ costituita da sindaci, presidenti Ato, magistrati e vertici della polizia ambientale.