Digitale, via al Premio in “Diritto e innovazione”: 5mila euro in palio

42

Chiomenti promuove il primo Premio Chiomenti Diritto e Innovazione digitale. Il riconoscimento, spiega lo studio legale fondato nel 1948, è riservato a “brillanti neolaureati e laureandi in Giurisprudenza con particolare passione per gli effetti dell’innovazione tecnologica sul futuro dell’economia e del diritto e sull’esercizio della professione legale”. In palio il premio prevede l’importo di 5.000 euro che sarà corrisposto “a seguito dello svolgimento di un tirocinio, ulteriormente retribuito, della durata di 6 mesi, nonché altri tre premi, consistenti nello svolgimento di un tirocinio retribuito”. I candidati dovranno presentare le domande preliminari di partecipazione al premio entro il 27 luglio, il bando è disponibile sul sito chiomenti.net. Seguirà una seconda fase che prevede l’invio dell’elaborato, entro il 15 ottobre 2018. “Seguiamo la trasformazione digitale delle imprese di ogni settore in tutte le sue fasi ed è anche per questo che riteniamo l’innovazione digitale applicata alla nostra professione oramai imprescindibile” afferma Filippo Modulo, Managing Partner Chiomenti, spiegando che il Premio Chiomenti Diritto e Innovazione Digitale “rappresenta uno stimolo per i giovani ad avvicinarsi alla nostra bellissima professione, con spirito innovativo e continuando a coltivare le proprie passioni verso le nuove tecnologie che sempre più si integreranno nello svolgimento delle nostre attività”.