Dimore storiche, premio per laureati: nuova scadenza per partecipare al bando

63

L’Associazione Dimore Storiche Italiane (Adsi) ha deciso di prorogare di un mese i termini per l’invio della domanda di partecipazione al premio per tesi di laurea svolte in materia di beni vincolati privati. La decisione è stata presa per consentire a tutti coloro che hanno i requisiti di poter presentare il materiale richiesto, nonostante la situazione determinata dall’emergenza, e continuare così a promuovere e valorizzare le ricerche svolte da giovani laureati nel settore del patrimonio dei beni culturali. La nuova scadenza è fissata per il 15 luglio. Entro quella data, tutti i laureati che siano in possesso dei requisiti definiti dovranno inviare la domanda di partecipazione alla Segreteria Nazionale di ADSI, secondo le modalità indicate nel bando disponibile sul sito dell’Associazione (www.associazionedimorestoricheitaliane.it). Il concorso è rivolto ai laureati magistrali che abbiano discusso la tesi di laurea negli anni accademici 2018/2019 o 2019/2020 (entro il 31 maggio 2020), che non abbiano partecipato alla precedente edizione del premio e che al 1° gennaio 2020 non avessero compiuto i 30 anni di età. Nello specifico, il bando è aperto a tutti coloro che abbiano svolto un lavoro avente per oggetto uno o più immobili vincolati privati, comprese le loro decorazioni e pertinenze, quali parchi e giardini, e riguardante almeno una delle seguenti tematiche: il problema della conservazione/manutenzione di tali immobili; il problema della valorizzazione e utilizzo produttivo di tali beni, della ricaduta economica per loro stessi e per il territorio circostante; il problema dell’impiantistica innovativa e delle nuove tecnologie atte a rendere la valorizzazione di tali beni sostenibile e la loro capacità di comunicazione efficiente. Nello specifico, quindi, il bando è rivolto ai giovani laureati delle Facoltà di Architettura, Ingegneria, Storia dell’arte, Conservazione dei Beni Culturali, Istituti Superiori per la Conservazione e il Restauro (ISCR), Opifici Pietre Dure (OPD), Scienze della Comunicazione, Economia e Giurisprudenza. La valutazione delle tesi che perverranno e l’assegnazione del premio di 1.500 euro verranno effettuate da una Commissione, nominata annualmente da Adsi, che concluderà i propri lavori entro il 15 settembre 2020, indicando – attraverso la pubblicazione sul sito istituzionale dell’associazione – i nomi dei 3 finalisti e delle rispettive Tesi di Laurea Magistrale. Il 15 settembre, inoltre, verranno comunicate la data e il luogo della premiazione. Infine, le tesi non vincitrici ma ritenute comunque meritevoli saranno pubblicate sul sito istituzionale dell’Associazione e valorizzate anche grazie alla rete delle sedi regionali della stessa Adsi.