Diplomatici al lavoro per rafforzare i legami tra Italia e Corno d’Africa

78
In foto Zenebu Tadesse Woldetsadik

Inserita nella ottantaduesima Fiera del Levante di Bari l’evento “Pace e sviluppo nel corno d’Africa – Il ruolo dell’Italia come opportunità di Impresa”, parlerà di pace nel Mediterraneo e opportunità di lavoro, il 14 Settembre 2019: Alle ore 9.30 si aprirà con i Saluti istituzionali, quindi la I sessione verrà introdotta e moderata da Francesco Paolo Bello Polis Avvocati. Il ruolo dell’Italia per la pace e lo sviluppo vedrà come relatori: Vito Rosario Petrocelli Presidente Commissione Affari Esteri Senato; Giuseppe Mistretta Direttore Ufficio Africa Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione; Alexander Rondos Rappresentante Speciale del Corno d’Africa per l’Unione Europea (TBC); Leonard Mizzi Direttore Generale della Cooperazione Internazionale e dello Sviluppo; Pianeta e prosperità; Sviluppo Rurale, sicurezza alimentare, nutrizione, della Commissione Europea; Luca Puddu Responsabile “Programma Africa” presso l’Institute of Global Studies (Roma e Bruxelles), e Responsabile Ricerca Corno d’Africa e Africa Meridionale presso il Centro Militare Studi Strategici (CEMISS – Roma). Quindi si avrà l’intervento degli Ambasciatori: ZenebuTadesse Woldetsadik Ambasciatore di Etiopia in Italia; Abdirahman Sheikh Issa Mohamed Ambasciatore di Somalia in Italia; Petros Fessehazion Ambasciatore di Eritrea in Italia. Le conclusioni della prima sessione saranno di Adolfo Urso Presidente Fondazione Farefuturo, Presidente Associazione di AmiciziaParlamentare Italia Corno d’Africa; Romano Prodi già Presidente del Consiglio dei Ministri e Presidente della Commissione Europea. Dopo un break si avvierà la seconda sessione sulla ‘Cooperazione, tutela dei diritti, e nuove opportunità di internazionalizzazione d’impresa’, un argomento non meno legato alle attività diplomatiche che si sono incrementate in questi ultimi tempi, e che prevederà una tavola rotonda introdotta da Massimo Gaiani Direttore Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; Beniamino Quintieri Presidente SACE. Modererà Massimo Zaurrini Direttore “Africa e Affari” e seguiranno gli interventi di Giovanni Luigi Grandi AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo; Pier Luigi D’Agata Direttore Generale Assafrica e Mediterraneo; Mauro Garofalo Responsabile Relazioni Internazionali Comunità Sant’Egidio; Valentina Fusari Professore di “Popolazione, sviluppo e migrazioni” dell’Università di Pavia; Elena Paparella Ricercatrice in Istituzioni di Diritto Pubblico dell’Università “Sapienza” di Roma; Dario Belluccio ASGI – Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione Testimonianze d’impresa. Alle 17.00 ci saranno le conclusioni, con Michele Emiliano Presidente Regione Puglia. Un esempio di collegamento d’impresa con la Somalia è per esempio il successo ottenuto da ‘Union Security’ : Union Security sempre più sinonimo di garanzia, l’azienda del patron Valerio Iovinella continua a riscuotere consensi ed apprezzamenti anche nella Capitale, dove l’ultimo personaggio noto in ordine di tempo ad affidarsi ai suoi servizi è stato l’Ambasciatore in Italia della Repubblica Federale di Somalia, Abdirahman Sheikh Issa Mohamed. Il diplomatico ha infatti aperto le porte dell’ambasciata – e della sua residenza privata – agli uomini della Union Security per l’installazione di sistemi integrati di videoanalisi di ultima generazione che garantiranno all’Ambasciatore la totale sicurezza sui suoi beni e su ogni tipo di oggetto e documento presente in sede. Un ulteriore attestato di fiducia per l’azienda, divenuta oramai punto di riferimento non solo tra i confini nazionali per tutto quanto riguarda il delicatissimo settore della sicurezza per le aziende e per i privati. Un ulteriore attestato di fiducia verso le relazioni con la Somalia, divenuta uno dei più importanti trainer per l’internazionalizzazione d’impresa che riguarda tutto il bacino.