Diplomazia cinese al lavoro per consolidare i rapporti d’affari con l’Italia

42
In foto Li Ruiyu, ambasciatore della Cina in Italia

La Cina vuole diventare importante per l’Europa e per l’Italia e nello stesso tempo vuole mantenere saldi i rapporti con i suoi alleati storici : mica semplice! La presunzione cinese e’ invece proprio questa e dopo essersi avvicinata per un breve periodo a Trump, adesso prontamente respinta dagli scandali delle intercettazioni , si rivolge all’amico di sempre : la Russia. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying, ha annunciato che il presidente cinese Xi Jinping e il suo omologo russo, Vladimir Putin, si scambieranno visite nel corso del 2019. Hua ha dichiarato che il sostegno ai reciproci eventi internazionali e lo scambio di visite da parte dei capi di Stato sono ormai divenute prassi consolidate nelle relazioni tra i due paesi e ne danno atto anche le diplomazie di entrambi e l’Ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyu mantiene inalterato il progetto, di costituire in Italia un continuo produttivo di relazioni volte allo scambio economico e culturale. Durante il faccia a faccia tra i due leader a margine del G20 di Buenos Aires, il 30 novembre scorso, Xi e Putin hanno concordato di recarsi in visita ai reciproci paesi nel corso del 2019, e di celebrare assieme il 70mo anniversario delle relazioni diplomatiche bilaterali. I viceministri degli Esteri dei due paesi, Zhang Hanhui e Igor Morgulov, si sono incontrati il 21 dicembre, per scambiarsi opinioni in merito agli scambi bilaterali di alto livello nel corso del prossimo anno.