Diritti tv, al Napoli 80 milioni ma l’Inter ne incasserà 87 mln

97
(foto da SSC Napoli)

L’Inter incasserà 87,1 milioni di euro, il Napoli 80,3 e il Milan 80. La Juventus non va oltre i 78,6 milioni, Lazio e Roma rispettivamente 70,7 e 68,2 milioni. Sono le stime di CALCIO e Finanza per la distribuzione dei diritti tv delle squadre italiane, a stagione conclusa. Secondo i criteri di divisione, imposti dalla legge Melandri e poi revisionati dalla riforma Lotti, le risorse vengono distribuite così: 50% in parti uguali; 20% in base al bacino d’utenza (di cui 8% in base alla audience televisiva certificata Auditel e 12% in base agli spettatori paganti); 30% in base ai risultati sportivi (di cui il 12% basato sul piazzamento e il 3% sui punti della stagione in corso, il 10% sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati e il 5% sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento). La Serie A ha incassato in totale 1,018 miliardi di euro netti, da distribuire ai 20 club.