Disturbi mentali, partono da Napoli le “Scuole” territoriali per il benessere psichico

58

L’Organizzazione Mondiale della Sanita’ calcola che nel mondo ci siano 450 milioni di persone che soffrono di disturbi mentali, con un incremento del 15% entro il 2020. Nell’ambito di questi dati, l’aumento percentuale piu’ vertiginoso spetta alle diagnosi nello spettro ansioso-depressivo, che riguardano circa 15 persone su 100, il 20% in piu’ di dieci anni fa. Il rapporto 2017 dell’OMS conta 322 milioni di persone flagellate dal “male di vivere”, distribuite tra tutti i paesi della Terra. Martedi’ 27 marzo alle ore 17.30, presso il Royal Continental Hotel (via Partenope, 38/44, Napoli) avra’ luogo “Depressione e dintorni”, il primo incontro operativo delle “Scuole Territoriali della Salute Emotiva e Comportamentale”, gli appuntamenti divulgativi per condividere con i cittadini le idee e le buone prassi del benessere psichico e comportamentale. Le “Scuole Territoriali della Salute Emotiva e Comportamentale” sono promosse da “Health Point”, il progetto ideato da Vincenzo Barretta, psichiatra, psicoterapeuta, specialista in medicina delle dipendenze e direttore scientifico del Centro Noesis di Napoli. L’iniziativa si avvale del supporto delle sedi del Rotary Club Napoli di Castel dell’Ovo, Napoli – Posillipo, Napoli – Castel Sant’Elmo, Napoli – Ovest e Napoli – Sud Ovest, insieme con la Fondazione Istituto Antoniano, il Centro Studi “AdAstra”, la Fondazione Pellegrini – Opera Fabrizio Pignatelli e Sorbino.