Donna Luisella, a Napoli la prima friggitoria gourmet anche per celiaci

219

Apre domenica prossima, 10 dicembre, a Napoli, nel quartiere Secondigliano, Donna Luisella, un nuovo format gastronomico che nasce dall’esperienza di Benvenuti al Sud, la pizzeria guidata dalla Famiglia Fusco (i gemelli pizzaioli Mirco e Danilo Fusco, la sorella Federica con mamma Luisella e papà Claudio) che conta già due sedi (una al corso Secondigliano 144 e l’altra al corso Vittorio Emanuele n.9 a due passi dalla metropolitana di Mergellina). Un format nuovo che mette insieme, per la prima volta, tutta la napoletanità: dall’arte del pizzaiolo, appena riconosciuta Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità a quella delle ceramiche partenopee fino ai costumi tipici.
All’interno del locale sarà infatti possibile acquistare, insieme alle fritture, alle pizze e ai dolci proposti dalla famiglia Fusco anche oliere, piatti e altri prodotti realizzati secondo le tecniche della ceramica vietrese e napoletana.
Anche la selezione delle materie prime ha dato vita a una linea a marchio “Donna Luisella”, alla quale è dedicato un ambiente espositivo.
Il nuovo locale, al corso Secondigliano 151, proprio di fronte a Benvenuti al Sud è prevalentemente da asporto ma servirà anche la sala della storica pizzeria consentendo alla clientela di degustare le novità gastronomiche.

Le novità: frittatine gourmet in cinque versioni diverse
L’ offerta gastronomica è legata alla tradizione partenopea. Accanto ai fritti classici (si va dal cuoppo ai crocché) sarà possibile degustare una linea di fritti gourmet: fritattine con mille ripieni. Oltre a quelle alla bolognese, saranno servite con un cuore di salsiccia e friarielli, polpette, genovese , parmigiana di melanzane. I menù seguono la stagionalità delle materie prime.
Una zona di produzione-cottura separata è dedicata alla realizzazione di pizze senza glutine che vengono realizzate con tutti i protocolli specifici per garantire l’assoluta sicurezza di quanti sono affetti da celiachia . In particolare da Donna Luisella possono anche essere degustate pizze fritte senza glutine.
Nel corso dell’evento sarà poi lanciata una novità rustica da scoprire.

L’iniziativa
Domenica sera non mancherà un momento dedicato alle iniziative a sfondo sociale: partiranno, infatti, corsi periodici dedicati ai bambini e agli adolescenti delle periferie disagiate grazie ad accordi stretti dalla famiglia Fusco con associazioni del posto: la storica Alabaré, Aristide della famiglia e Secondigliano Futura che coinvolge anche bambini cn disabilità.
Ai ragazzi,in particolare, attraverso specifici laboratori, sarà insegnata l’arte del pizzaiolo. Al termine dei corsi, che andranno avanti fino al mese di giugno, sarà realizzato anche un video-social.
Alla conferenza stampa che si terrà alle ore 18 prenderanno parte, insieme ai gemelli Fusco e alla sorella Federica, alla signora Luisella e al marito Claudio Fusco, il presidente della Associazione Alabaré, Fabiana Costa, il presidente della circoscrizione, Maurizio Moschetti e i presidenti di due Associazioni di pizzaioili: Antonio Pace, guida dell’Associazione Verace pizza e il presidente dell’Associazione Mani D’Oro, Attilio Albachiara.