“Donne in rete”, nuovo raid nella sede dell’associazione a Scampia

16

Nuovo raid vandalico, dopo quello dello scorso luglio, nella sede dell’associazione “Dream Team – Donne in rete” a Scampia, quartiere della periferia nord di Napoli. Patrizia Palumbo, presidente dell’associazione, racconta su Facebook la “triste scoperta” fatta ieri mattina: “Non contenti di quello che avevano rubato a luglio sono di nuovo tornati a farci danni peggiori. Hanno sradicato le finestre, mettendo tutto a soqquadro, contaminando con la loro cattiveria oggetti, vestiti e generi di prima necessità che raccogliamo con cura e premura, cose che ci vengono regalate per poi distribuirle a bambini in difficoltà e a mamme in attesa”. Palumbo assicura che in ogni caso lunedì 3 settembre “l’associazione riprenderà la sua attività, la sua accoglienza, i suoi impegni presi”. In un post pubblicato questa mattina, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris trasmette la propria vicinanza agli attivisti dell’associazione per “l’atto vigliacco e criminale” di “questa gentaglia senza scrupoli e senza cuore. Un luogo di amore e di accoglienza – aggiunge – è stato sporcato da una minoranza di persone indegne, ma la furia con la quale lo hanno devastato non fermerà Patrizia alla quale rinnoviamo con forza la nostra vicinanza e solidarietà, che passerà anche per atti concreti e tangibili”. De Magistris si dice “certo che questo nuovo inquietante episodio sarà al centro dell’attenzione delle forze dell’ordine che sapranno dare le opportune risposte individuando al più presto gli esecutori materiali e i mandanti di questo vergognoso episodio di violenza. Noi saremo sempre con Patrizia e la sua associazione”, conclude il sindaco di Napoli.