Doping, annullata squalifica a vita per 28 atleti russi

49

Berlino, 1 feb. (AdnKronos/Dpa) – Il Tribunale arbitrale dello sport (Tas) ha annullato la squalifica a vita per 28 dei 43 atleti russi accusati di doping. La decisione, che arriva a pochi giorni dall’inizio dei Giochi olimpici invernali di Pyeongchang, è frutto del ricorso in appello avanzato davanti al Tas dagli atleti condannati per uso di sostanze dopanti a Sochi 2014.

Nelle motivazioni il Tas spiega che per questi 28 atleti “le prove raccolte sono insufficienti per stabilire una violazione delle regole antidoping. Rispetto a questi 28 atleti, i ricorsi vengono accolti, le sanzioni annullate e i loro risultati individuali raggiunti a Sochi 2014 vengono ripristinati”. Resta invece la squalifica a vita per gli altri 15 atleti russi coinvolti nello scandalo.