Dottorati innovativi al Sud: borse per 20 milioni di euro

70

Un budget complessivo di 20 milioni di euro per il finanziamento di borse di dottorato innovativo a caratterizzazione industriale nelle regioni del Mezzogiorno. E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il il Decreto del Miur che dà il via al bando che si inserisce nell’ambito delle misure a sostegno del capitale umano previste dal Pon Ricerca e Innovazione 2014-2020 e dal Pnr 2015-2020.

Industria 4.0 e big data
L’intervento è stato promosso tenendo conto delle traiettorie di sviluppo identificate nell’ambito della Strategia nazionale di specializzazione intelligente 2014-2020, definita all’interno dell’accordo di partenariato con l’Unione Europea, con una particolare attenzione ai fabbisogni di trasformazione del manifatturiero del settore“Industria 4.0” e ai temi della formazione delle competenze nel campo dei “big data”.

Percorsi formativi
Il provvedimento offre l’opportunità alle Università delle Regioni del Mezzogiorno di accrescere l’attrattività dei propri percorsi di dottorato, attivando percorsi formativi in collaborazione con imprese e soggetti internazionali di eccellenza. I percorsi finanziati, di durata triennale, dovranno prevedere che parte delle attività di dottorato vengano svolte all’estero e presso le imprese, permettendo così ai dottorandi di qualificare “in senso industriale” le proprie esperienze formative e scientifiche, generando al contempo ricadute positive per i territori in termini produttivi e occupazionali.

Chi può partecipare
Possono partecipare al bando le Università statali e non statali riconosciute dal ministero dell’Istruzione, con sede amministrativa e operativa nelle regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e nelle regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna).

Durata
Le borse di dottorato di cui le università potranno richiedere il finanziamento dovranno, a pena di non ammissione al finanziamento stesso, prevedere obbligatoriamente periodi di studio e ricerca in imprese di durata compresa tra un minimo di 6 e un massimo di 18 mesi. In fase di valutazione delle proposte progettuali, lo svolgimento di una parte delle attività del dottorato in azienda costituirà, infatti, uno dei criteri di maggior peso ai fini dell’assegnazione dei punteggi e della successiva predisposizione delle graduatorie.
Le imprese individuate potranno essere localizzate nell’intero territorio nazionale e dovranno svolgere attività economiche coerenti con le aree e le traiettorie di sviluppo identificate nell’ambito della Strategia nazionale di specializzazione intelligente. In fase di predisposizione della proposta, alle imprese individuate sarà richiesto di sottoscrivere una lettera di intenti che certifichi l’impegno da parte dell’azienda a garantire la disponibilità della sede operativa per l’attività di ricerca indicata e la supervisione tutoriale del dottorando. Il bando prevede, inoltre, il coinvolgimento delle imprese nella definizione del percorso formativo.

Scadenze
Le domande, da inviare secondo le modalità indicate dal bando entro le ore 12 del 14 ottobre 2016, dovranno essere presentate online attraverso la piattaforma Cineca (all’indirizzo http://dottorati.miur.it), accedendo con le credenziali delle Università già rilasciate dal Cineca agli Uffici di Dottorato. Sulla piattaforma dovrà essere prodotta e inserita una lettera di intenti che specifichi la disponibilità dell’impresa e del soggetto ospitante estero ad ospitare presso la propria sede il candidato per il periodo previsto e a fornire la disponibilità di strutture e supervisione adeguate alla tematica di ricerca indicata nella proposta.
Eventuali richieste di chiarimento sui contenuti del decreto dovranno essere inoltrate a partire dal prossimo 29 agosto tramite il sito Cineca all’indirizzo http://dottorati.miur.it. Le risposte alle richieste più frequenti saranno fornite sul sito a cadenza settimanale attraverso Faq (frequently asked questions). Sempre a partire dal 29 agosto sarà, inoltre, attivo un servizio di assistenza tecnica informatica (help desk) al numero 051 6171691 e all’indirizzo email: dottorati@cineca.it.

SCARICA IL BANDO


Risorse complessive
20 milioni di euro
Chi può partecipare
Università statali e non statali con sede amministrativa e operativa al Sud
Regioni coinvolte
Regioni in ritardo di sviluppo: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia
Regioni in transizione: Abruzzo, Molise, Sardegna
Durata del periodo di studio e ricerca
Compresa tra un minimo di 6 e un massimo di 18 mesi
Dove si può effettuare il periodo di ricerca
Nelle imprese localizzate nell’intero territorio nazionale che svolgono attività economiche coerenti con le traiettorie di sviluppo identificate nell’ambito della Strategia nazionale di specializzazione intelligente
Scadenza
Ore 12 del 14 ottobre 2016