Dottorati innovativi per il Mezzogiorno: via al bando Miur da 42 milioni di euro

128


Il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finanzia anche per l’anno accademico 2017/2018 borse di dottorato aggiuntive rispetto a quelle previste dalle Università e lancia il nuovo bando del Pon Ricerca e Innovazione per dottorati innovativi a caratterizzazione industriale nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna).

Risorse
Sul piatto ci sono 42 milioni di euro, di cui oltre 37 sono riservati alle aree in ritardo di sviluppo e i restanti 4,9 alle regioni in transizione, tra cui l’Abruzzo.

Borse finanziate
Con le risorse a disposizione è previsto il finanziamento di borse di durata triennale, per la frequenza, a partire dall’anno accademico 2017/2018, di percorsi di dottorato nell’ambito dei quali è fatto obbligo al dottorando di svolgere un periodo di studio e ricerca presso imprese che svolgano attività industriali dirette alla produzione di beni o servizi  (escludendo, quindi, le Onlus,  le Fondazioni, le Associazioni, gli Enti morali, gli Enti pubblici non economici e le imprese sociali) e un periodo all’estero per qualificare “in senso industriale” le proprie esperienze formative e di ricerca.

Chi può partecipare
L’avviso è rivolto alle Università pubbliche e private riconosciute dal Miur con sede amministrativa ed operativa nelle Regioni del Mezzogiorno. Destinatari delle borse sono i laureati utilmente classificati nella graduatoria di ammissione ai corsi di dottorato di ricerca per l’anno accademico 2017/2018, ciclo XXXIII.

Le proposte ammissibili
Per essere ammesse alla fase di valutazione, le proposte relative alle borse di dottorato aggiuntive devono riguardare aree disciplinari e tematiche coerenti con le traiettorie di sviluppo individuate dalla Strategia nazionale di specializzazione intelligente 2014-2020 e con i fabbisogni, in termini di figure ad alta qualificazione, del mercato del lavoro delle Regioni interessate dal programma; avere una durata complessivamente pari a 3 anni; prevedere l’attuazione dell’intero percorso di dottorato, formazione, ricerca e valutazione, presso le sedi amministrativa ed operative dell’Università beneficiaria, situate nelle Regioni obiettivo del programma, fatti salvi i periodi di studio e ricerca presso l’impresa e all’estero; prevedere periodi di studio e ricerca in impresa e all’estero da un minimo di sei mesi a un massimo di diciotto mesi ciascuno; assicurare che il dottorando possa usufruire di qualificate e specifiche strutture operative e scientifiche per le attività di studio e ricerca; favorire il coinvolgimento delle imprese nella definizione del percorso formativo anche nell’ambito di collaborazioni più ampie con l’Università; garantire il rispetto dei principi orizzontali (sostenibilità ambientale, sviluppo sostenibile, pari opportunità e non discriminazione, accessibilità per le persone disabili).

Scadenza
Le Università possono candidarsi fino alle ore 12 del 24 luglio 2017. Per candidarsi i soggetti proponenti devono predisporre apposita domanda attraverso la piattaforma online Miur (all’indirizzo http://dottorati.miur.it), accedendo online con le credenziali delle Università già rilasciate dal Cineca agli Uffici di Dottorato, compilare i campi previsti e  inserire nella piattaforma online la lettera di intenti. A partire dal  3 luglio 2017 sarà, inoltre, attivo un servizio di assistenza tecnica informatica (help desk) al numero 051 6171691 e all’indirizzo email: dottorati@cineca.it.

SCARICA IL BANDO
http://www.miur.gov.it/web/guest/-/dottorati-innovativi-a-caratterizzazione-industriale-xxxiii-ciclo?redirect=http%3A%2F%2Fwww.miur.gov.it%2Fweb%2Fguest%2Fricerca%3Fp_p_id%3D3%26p_p_lifecycle%3D0%26p_p_state%3Dnormal%26p_p_mode%3Dview%26p_p_col_id%3Dcolumn-1%26p_p_col_count%3D1%26_3_documentsSearchContainerPrimaryKeys%3D15_PORTLET_328952%252C15_PORTLET_426338%252C15_PORTLET_439613%252C15_PORTLET_426064%252C15_PORTLET_323889%252C15_PORTLET_249415%252C15_PORTLET_78237%252C15_PORTLET_246759%252C15_PORTLET_78644%252C15_PORTLET_325345%26_3_keywords%3Ddottorati%2Bcaratterizzazione%2Bindustriale%26_3_assetCategoryIds%3D%26_3_cur%3D1%26_3_struts_action%3D%252Fsearch%252Fsearch%26_3_format%3D%26_3_formDate%3D1496754064231%26_3_clearSearch%3D&inheritRedirect=true

TABELLA
Risorse complessive
42 milioni di euro
Ripartizione
37 milioni per le Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)
4,9 milioni per le Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna)
Chi può partecipare
Università pubbliche e private con sede amministrativa e operativa nelle Regioni del Mezzogiorno
Destinatari finali
Laureati utilmente classificati nella graduatoria di ammissione ai corsi di dottorato di ricerca per l’anno accademico 2017/2018
Durata delle borse
Tre anni con periodi obbligatori di studio e ricerca in impresa e all’estero da un minimo di sei mesi a un massimo di diciotto mesi ciascuno
Scadenza
Ore 12 del 24 luglio 2017