Dramma Leicester, cade elicottero del patron

13

(AdnKronos) – L’elicottero sul quale viaggiava il proprietario del Leicester, Vichai Srivaddhanaprabha, si è schiantato nel parcheggio dello stadio. Era da poco finita la partita contro il West Ham, quando il velivolo che si era appena alzato in volo, si è schiantato a terra ed è stato avvolto dalle fiamme. Immediati i soccorsi: “Sono arrivati sulla scena molto, molto velocemente e hanno spento il fuoco dopo circa 25 minuti”.

I testimoni, che parlano di “una palla di fuoco”, hanno detto a Sky di aver sentito un forte suono meccanico prima che l’elicottero cadesse nel parcheggio del King Power Stadium. Secondo un latro testimone il motore si sarebbe fermato diventando silenzioso e poi ci sarebbe stato un grande botto.

Srivaddhanaprabha aveva acquistato Leicester nel 2010, e sotto la sua presidenza il club ha vinto contro ogni pronostico la Premier League. Ha sempre partecipato a tutte le partite in casa della sua squadra e lasciava regolarmente lo stadio con il suo elicottero.

Il ‘Mirror’ racconta delle lacrime del portiere del Leicester, Kasper Schmeichel, mentre Jamie Vardy ha twittato una serie di manine giunte in preghiera. Mani in preghiera sono state twittate anche da Harry Maguire, difensore del Leicester, Ndidi Wilfred e Pablo Zabaleta. Il West Ham, contro il quale ieri sera il Leicester ha giocato pocp prima della tragedia, ha twittato: “I pensieri di tutti noi del West Ham United sono con il Leicester City in questo momento”.

Su twitter anche l’abbraccio del Milan: “Dopo la tragedia che ha colpito il Leicester Football Club, i pensieri più profondi vanno alla città, alla squadra ed ai fan”.