Droga nei furgoni per la distribuzione del caffè, 26 misure cautelari

93

Contatti con la ‘ndrina calabrese dei Pesce-Bellocco della Piana di Gioia del Tauro per l’approvvigionamento di sostanze stupefacenti sono emersi dalle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli sull’attività del clan guidato in qualità di ‘reggente’ da Giuseppe Giuliano Giugliano, attivo nel territorio di Poggiomarino (Napoli). Il clan riconducibile ad Antonio Giugliano, padre di Giuseppe Giuliano e detenuto nel carcere di Nuoro, secondo gli investigatori è risultato operativo soprattutto nel campo dell’approvvigionamento di sostanze stupefacenti ed è risultato in contatto con la ‘ndrina calabrese dei Pesce-Bellocco dalla quale si riforniva di marijuana attraverso Giosafatte Giuseppe Elia. La droga veniva poi trasportata e custodita da incensurati insospettabili, i quali utilizzavano anche furgoni di copertura per la distribuzione del caffè per movimentare lo stupefacente.