Due mln alle Pmi campane
domande entro mercoledì

16

Scade mercoledì prossimo 8 aprile il bando lanciato dalla Regione Campania per l’erogazione di finanziamenti a fondo perduto destinati al potenziamento delle piccole imprese artigiane. La dotazione finanziaria messa a disposizione Scade mercoledì prossimo 8 aprile il bando lanciato dalla Regione Campania per l’erogazione di finanziamenti a fondo perduto destinati al potenziamento delle piccole imprese artigiane. La dotazione finanziaria messa a disposizione della misura ammonta a 2 milioni di euro e il contributo massimo può arrivare fino a 15mila euro, ma sarà comunque pari al 50 per cento delle spese ammissibili. Possono presentare domanda le micro imprese artigiane, operanti in tutte le attività artigianali ad esclusione delle imprese del settore siderurgico, industria carboniera, costruzioni navali, fibre sintetiche e industria automobilistica, trasporti, produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, della pesca e acquacoltura. Alla data di presentazione della domanda, gli interessati devono avere sede legale ed operativa in Campania ed essere regolarmente iscritti all’Albo delle imprese artigiane di una delle Camere di Commercio della Regione. Per risultare finanziabili gli investimenti devono essere realizzati in unità produttive locali situate sul territorio regionale. Sono ammesse a contributo esclusivamente le spese sostenute dall’impresa dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda di agevolazione. Sono coperti dal finanziamento gli investimenti per l’acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature, mezzi di trasporto strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività; software finalizzati alla gestione dell’impresa ed al commercio elettronico, siti web, adesioni a sistemi di certificazione. Per accedere agli aiuti previsti dal Bando le imprese dovranno compilare la domanda di agevolazione utilizzando esclusivamente il modulo disponibile sul sito della Regione Campania. Nella richiesta dovranno essere riportati i dati identificativi dell’azienda e una descrizione dettagliata dell’iniziativa prevista con tutti gli elementi che caratterizzano il programma di spesa e quelli determinanti per l’istruttoria e la valutazione di merito.
decdir135-2015.pdf