Duecento eventi in città
Maggio, Napoli in festa

11

Cori, cuori e colori di Napoli per la ventunesima edizione del Maggio dei Monumenti che quest’anno avrà un prologo da domani fino al 30 aprile con una rassegna su Giacomo Leopardi, Cori, cuori e colori di Napoli per la ventunesima edizione del Maggio dei Monumenti che quest’anno avrà un prologo da domani fino al 30 aprile con una rassegna su Giacomo Leopardi, in occasione del restauro della tomba del poeta nel Parco Virgiliano. Previsti 600 percorsi, 200 eventi, 40 mostre e altrettanti appuntamenti nella manifestazione che si concluderà il 2 giugno che cercherà di valorizzare e far scoprire luoghi, edifici, scorci e monumenti di Napoli. “‘O core ‘e Napule” il titolo scelto per giocare anche con le assonanze tra dialetto e italiano che rimandano a significati diversi. “Core” come i cori diffusi e itineranti che si esibiranno in diverse insulae monumentali, in collaborazione con l’Associazione regionale cori campani. “Cuori” e anche “Colori”, per ricordare ancora una volta Pino Daniele e la sua dedica a Napoli “e mille culure”. Le iniziative si svolgeranno nelle 5 settimane che saranno distinte da un colore diverso. Rossa come il sangue e la passione; nera e bianca, come i tasti di un pinoforte per gli eventi musicali; gialla come i tufo delle case e dei palazzi; e verde per chiudere il maggio dei monumenti alla riscoperta dei parchi e dei chiostri. A curare l’immagine della rassegna l’accademia della Belle Arti di Napoli, che ha realizzato il progetto grafico di un opuscolo da distribuire in 60mila copie per raccontare tutti i percorsi di un lungo mese di eventi, “il più ricco di eventi”, lo definisce il sindaco Luigi de Magistris. “E’ stato realizzato – spiega – con la collaborazione di tante associazioni e sara’ esteso in tutta la citta’ e per tutta la giornata, fino a sera“.