E-Distribuzione, a Secondigliano componenti hi-tech per la rete

63
Un risultato importante, frutto di un progetto ambizioso e di oltre un anno di lavoro, e’ stato raggiunto negli scorsi mesi da E-Distribuzione, la societa’ del gruppo Enel che gestisce le reti di Bassa e Media Tensione e le cabine Primarie di trasformazione Alta – Media tensione. Sono state infatti messe in esercizio nel napoletano nuove apparecchiature di media e di alta tensione presso la Cabina Primaria di Secondigliano. Una struttura completamente automatizzata, telecomandata a distanza e dotata delle piu’ recenti tecnologie. L’obiettivo e’ il miglioramento continuo della qualita’ del servizio per soddisfare appieno il crescente fabbisogno energetico dell’area attraverso l’utilizzo di componenti all’avanguardia che permettono non solo di garantire una sempre maggiore stabilita’ nell’erogazione dell’energia ma anche tempi di ripristino piu’ rapidi in caso di disservizio, riducendo al minimo i disagi per i clienti. E’ un progetto di potenziamento e rinnovamento che ammonta a circa 6 milioni di euro partito agli inizi del 2016 e che sta procedendo secondo il programma stabilito. Si sta realizzando un impianto complesso, costituito da due cabine primarie “standard” in un solo impianto, dove sono installate anche apparecchiature dedicate a clienti come metropolitana e utenze industriali.
 primi tasselli che stanno portando alla composizione dell’intero mosaico sono stati il collegamento di una nuova linea di alta tensione, l’installazione di un potente trasformatore e il completo rifacimento edile ed elettromeccanico di una parte della cabina. “Il rinnovamento della Cabina Primaria di Secondigliano – afferma Carlo Spigarolo, Responsabile E-Distribuzione Campania – costituisce un ulteriore elemento di potenziamento del sistema elettrico di Napoli e del suo interland. Si inserisce in un percorso importante che sta dotando la citta’ di impianti ad alta tecnologia, in grado di soddisfare le crescenti esigenze di approvvigionamento elettrico per le attivita’ economiche, civili e sociali. Le oltre 60.000 forniture di energia alimentate dalla cabina primaria di Secondigliano, poste nei comuni di Napoli, Arzano, Casandrino, Casoria, Melito e Mugnano, trarranno beneficio da questo significativo investimento di E-Distribuzione”. Nei prossimi mesi continueranno le attivita’ per il rinnovamento degli impianti per migliorare la qualita’ del servizio per i clienti connessi alla rete servita dalla cabina primaria.