E.Marinella, arriva in azienda la quarta generazione di imprenditori

316
In foto Alessandro Marinella

“Mi impegnerò a preservare la qualità dei nostri prodotti e i principi che ci contraddistinguono da sempre. Facendo capire alle nuove leve che classicità ed eleganza sono sinonimi di personalità, non di rigidità” dice all’Ansa Alessandro Marinella, quarta generazione alla guida del marchio di famiglia che da 106 anni ha fatto della cravatta l’accessorio principe dello stile più elegante. Fondata nel 1914 da Don Eugenio Marinella, appassionato di prodotti inglesi che decide di aprire bottega in Piazza Vittoria, sull’elegante Riviera di Chiaia di Napoli, offrendo a turisti e napoletani la produzione artigianale di camicie e cravatte su misura, la maison nel tempo è diventata un nome di portata globale. Al principio come oggi le stoffe sono stampate in Inghilterra, in un setificio i cui archivi partono nel 1722. Tradizione vuole che qui, la speciale chimica delle acque renda la seta particolarmente lucida, mentre le fantasie, ottenute attraverso un processo di serigrafia a mano dove per ogni singolo disegno vengono utilizzati fino a 8 diversi schermi di stampa, sono poi fissate a vapore e ammorbidite da macchinari in uso già 200 anni fa.