È morta Adriana Mascagni, la “voce” di Comunione e liberazione

1765
in foto Adriana Mascagni

È morta Adriana Mascagni. A darne notizia è Tempi.it. “Voce di Comunione e liberazione – si legge sul sito -, Mascagni è stata l’autrice di molti canti che hanno fatto la storia del movimento fondato da don Luigi Giussani, di cui fu una delle prime e più appassionate discepole… A lei e a Maretta Campi si deve un capolavoro come “Povera voce”, brano composto in giovane età, dove il canto e la poesia toccano la loro vetta più vera, diventando preghiera. Tutta la sua vita è stata dedicata a seguire e approfondire l’ideale incontrato in gioventù e Adriana si è consumata senza requie perché questo potesse essere raccontato e cantato”in ogni dove e in ogni occasione”. Fra gli interessi della Mascagni, oltre alla musica e al canto c’era il teatro, una passione condivisa con gli amici.  Adriana Mascagni era sposata con l’avvocato Peppino Zola, Assessore ai Servizi Sociali nel periodo dal 1985 al 1987; Vice Sindaco e Assessore alla Cultura dal 1991 al 1993 presso il Comune di Milano.