E’ morto Joel Robuchon, chef più stellato al mondo

17

Roma, 6 ago. (AdnKronos) – Addio a Joel Robuchon, il cuoco francese che con le 24 stelle è lo chef più ‘stellato’ al mondo. A dare la notizia è il sito francese del quotidiano ‘Le Figaro’ sottolineando che il cuoco 73enne, scomparso oggi a Ginevra, “ha ceduto a un brutto cancro che ha tenuto a bada il più a lungo possibile, mascherando la malattia con raro coraggio ed eleganza”. Il sito ricorda anche che Robuchon, nato a Poitiers nel 1945, aveva “ridisegnato la dieta” spostandosi “verso una cucina più sana senza essere completamente vegetariana”. Infatti il cuoco “aveva vietato i grassi e gli zuccheri, dando orgoglio alle verdure e alla cottura a vapore”. .

Lo chef era figlio di un minatore e iniziò a maneggiare pentole e padelle a 12 anni nel seminario di Mauleòn, dove era entrato per farsi prete. La ‘vocazione’ culinaria ha la meglio su quella religiosa e a 15 anni, dopo aver abbandonato gli studi, Robuchon diviene aiuto pasticciere. A 29 anni diventa responsabile di una squadra di 90 persone nell’albergo Concorde Lafayette di Parigi. A 30 ottiene il titolo di ‘Migliore artigiano di Francia’ e poco dopo arrivano le prime due stelle Michelin. Risale invece al 1981 l’apertura del suo primo locale, ‘Le Jamin’, a Parigi dove incassa la sua prima tripla stella mentre nel 1990 conquista il titolo di ‘cuoco del secolo’ che gli viene assegnato dalla guida Gault & Millau.