E’ morto Michael Callan, star del musical West Side Story

82
in foto Michael Callan

Michael Callan, l’attore e ballerino statunitense che ha interpretato Riff nella produzione originale di Broadway del musical “West Side Story” prima di recitare in film come “I magnifici sette cavalcano ancora”, “La pelle che scotta” e “I vincitori”, è MORTO all’età di 86 anni lunedì sera a causa delle complicazioni di una polmonite al Motion Picture & Television Country House and Hospital di Woodland Hills a Los Angeles. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla figlia Rebecca Goodman a “The Hollywood Reporter”. Dopo il successo a Broadway, Callan con il suo fascino ammaliò Hollywood: ha girato una dozzina di film per la Columbia Pictures, a partire da “Cordura” (1959), un western con Gary Cooper, Rita Hayworth, Van Heflin e Tab Hunter. In tv ha interpretato la sitcom “Occasional Wife” (1966-67) con il ruolo di uno scapolo incallito che mette una donna (Patricia Harty) in un appartamento al piano superiore della sua abitazione in modo che possa fingersi sua moglie per aiutarlo a fare carriera nell’azienda di alimenti per l’infanzia in cui lavora (il suo capo ritiene che tutti i suoi dirigenti debbano essere sposati). Nella vita reale, Callan e Harty divorziarono e si sposarono nel giugno 1968, ma il loro matrimonio non sarebbe durato molto più a lungo della serie. Nato come Martin Harris Calinieff a Filadelfia il 22 novembre 1935, iniziò ad esibirsi quindicenne nei night club, prima di trasferirsi a New York all’età di diciassette anni con lo pseudonimo Mickey Calin. Il successo arrivò a Broadway, dove recitò nei musical “The Boy Friend” (1954) e “Catch a Star” (1955), prima di essere scelto da Jerome Robbins per interpretare Riff nella prima mondiale di “West Side Story”. Il musical fu un trionfo e l’interpretazione di Callan fu notata dai produttori della Columbia Pictures, che lo assunsero tra i propri attori. Dopo essere apparso nei film “Cordura” (1959), fu candidato al Golden Globe per il miglior attore debuttante per il film “The Flying Fontaines” (1959), un premio che vinse l’anno successivo per “Because They’re Young” (1960). Ha rispolverato le sue doti di ballerino nel musical “Pepe” (1960), diretto da George Sidney e ha interpretato il ballerino Eddie al fianco di Deborah Walley in “Gidget Goes Hawaiian” (1961), poi ha recitato nei panni di uno specializzando in medicina, egoista e fuori di testa, nel melodramma “La pelle che scotta” (1962). Tornò a vestire i panni del dottor Alec Considine in “Squadra di emergenza” (1964), questa volta alle prese con Barbara Eden e Dawn Wells. Nella farsa western “Cat Ballou” (1965) è memorabile nel ruolo dell’affascinante bandito Clay Boone, al fianco di Jane Fonda e, in un’interpretazione da Oscar, di Lee Marvin. Tra gli altri suoi film “I magnifici sette cavalcano ancora” (1972), “Il gatto e il canarino” (1978), fino all’ultimo “Fratelli per la pelle” (2003).