E’ morto Ruggero Deodato, il regista di Cannibal Holocaust: il film finì in tribunale per la crudezza delle scene

85
in foto Ruggero Deodato

E’ morto all’età di 83 anni Ruggero Deodato, regista del celebre “Cannibal Holocaust’, controverso film finito anche in tribunale per la crudezza di alcune scene. Tra i suoi vari lavori al cinema, anche ‘La casa sperduta nel parco’, ‘I predatori di Atlantide’ e ‘Inferno in diretta’. A darne notizia è stato sul suo profilo facebook il regista e sceneggiatore italiano, Sergio Martino: “Ho appena saputo che Ruggero Deodato, ci ha lasciato. Con lui ho diviso una stagione bellissima di cinema. Abbiamo iniziato praticamente insieme un percorso parallelo che in questi anni di rivalutazione del nostro cinema, ci ha “goliardicamente” portato in giro per il mondo, insieme. Ciao Ruggero!”.