Early Warning Europe, dal programma Cosme sostegno per le imprese in difficoltà

31

Si chiama Early Warning Europe ed l’iniziativa promossa dalla Commissione Ue che si rivolge alle aziende che rischiano la bancarotta fornendo consulenze gratuite, imparziali e confidenziali. Il servizio rientra nell’ambito di Cosme, il programma UE da oltre 2,2 miliardi di euro che mira ad incrementare la competitività delle imprese, in particolare delle Pmi, incoraggiando la cultura imprenditoriale e promuovendo la creazione di nuove imprese.

Le aziende in difficoltà possono contattare i consulenti specializzati di Early Warning Europe presso una delle organizzazioni partner del progetto per una prima valutazione.

Successivamente, il consulente e l’azienda concordano un piano d’azione generale, sulla base del quale verrà assegnato un advisor con esperienza per le attività di pianificazione e ristrutturazione.I servizi di Early Warning sono già disponibili in sette paesi dell’Ue, tra cui l’Italia, dove il partner di riferimento è l’Unione Industriale di Torino, che fornisce: analisi preliminare per avere una fotografia dell’azienda; un esperto professionista che, pro bono, guida l’impresa alla scoperta di nuove strategie organizzative e gestionali; affiancamento per un periodo di tempo limitato (4-6 mesi al massimo) da parte di uno/due mentor; monitoraggio e valutazione dell’intervento.