Eav, 20 defibrillatori nelle stazioni e negli uffici

33

Venti defibrillatori dislocati tra gli uffici e diverse stazioni dell’Eav, l’Ente autonomo Volturno che gestisce la Circumvesuviana, ma anche le linee Sepsa e MetroCampania NordEst. Stamattina venti apparecchi sono stati consegnati grazie al contributo del Fondo di solidarieta’ interno di Eav. Sara’ cosi’ che ci sara’ un defibrillatore nella stazione di Piazza Garibaldi, a Pompei, ma anche a Sorrento, a Mugnano, a Piscinola, alla stazione di Montesanto, e poi a Benevento, Piedimonte Matese, tra gli altri. “Eav e’ la prima societa’ di trasporto regionale e, a quanto ci risulta, italiana, ad essere completamente cardioprotetta”, dicono il presidente di Eav, Umberto De Gregorio, e il direttore del Centro 118 dottor Giuseppe Galiano, nel corso di una manifestazione con oltre 200 dipendenti di Eav opportunamente formati per la gestione dei defibrillatori in caso di emergenza. Durante la manifestazione sono stati, infatti, consegnati i Brevetti di Esecutore Blsd a 236 lavoratori di Eav distribuiti in 23 impianti aziendali. Ogni anno in Italia si registrano circa 60mila decessi per morte cardiaca improvvisa, la maggior parte dei quali sono provocati dalla fibrillazione ventricolare, una grave aritmia cardiaca che si risolve solo applicando una scarica elettrica al cuore. Il 5% degli arresti cardiaci si verifica sui luoghi di lavoro, l’efficacia del primo soccorso è, quindi, fondamentale.