Eav, De Gregorio: A settembre la decisione sull’Archeobus

28
in foto Umberto de Gregorio, presidente Eav

“Non capisco le parole polemiche del sindaco Figliolia: non abbiamo nascosto nulla, forse è stato lui poco attento. A settembre ci incontreremo e studieremo insieme il da farsi”. Così Umberto De Gregorio, presidente di Eav, la holding dei trasporti della Regione Campania, risponde al sindaco di Pozzuoli (Napoli) Vincenzo Figliolia che ha lamentato di non essere stato avvertito della sospensione dal 27 agosto dell'”Archeobus”, la linea di trasporto dedicata al circuito archeologico flegreo. “L’Archeobus – spiega De Gregorio – era stato condiviso con i sindaci di Bacoli, Pozzuoli e Monte di Procida. Era stato chiarito dal primo momento che non avevamo bus e uomini per poter incrementare i servizi e che quindi la nuova linea avrebbe sostituito quella attiva sulla tratta Miseno-Bacoli e Miseno-Fusaro. Il commissario prefettizio del Comune di Bacoli ha sostenuto l’accordo preso precedentemente dal sindaco in carica. Poi, sollecitato dalla popolazione, ci ha chiesto di ripristinare le tratte sospese. E quindi siamo costretti a sospendere il nuovo servizio Archeobus”. Ma, sottolinea De Gregorio, “lo sospendiamo, non annulliamo, visto anche il non eccessivo successo in termini di passeggeri registrato in questi primi mesi, per rilanciarlo insieme in modo condiviso”, conclude De Gregorio.