Eav, De Luca. Tre anni per concludere il piano di ammodernamento

50

“Mentre salivo le scale mobile, scendevano passeggeri, gli ho ricordato che era da 30 anni che non si comprava un treno nuovo”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante l’inaugurazione del primo dei dodici treni nuovi dell’Eav, stamattina a Montesanto. “Questo è il primo di dodici treni che consegniamo – ha sottolineato- e siamo molto contenti per l’attenzione ai disabili. Tra dieci mesi avremo rinnovato tutto. Entro una settimana andremo ad inaugurare la stazione di Scampia”. Il governatore ha ricordato che i lavori in almeno dieci stazioni Eav erano bloccati a causa dei contenziosi con le aziende. “Abbiamo fatto le transazioni e ripartiamo con i cantieri – ha annunciato De Luca – A settembre riprendono i lavori per completare la stazione di Montesanto per un valore di 3 milioni. Si attiverà un’altra uscita e si completerà il lavoro per mettere a posto la scala mobile esterna che verrà consegnata al Comune – ha aggiunto – Un lavoro gigantesco, entusiasmante di cui siamo orgogliosi. Dietro questi interventi ci sono mesi di fatica e di assunzioni di responsabilità che si concludono quando qualcuno si assume la responsabilità di mettere una firma sotto gli atti di transazione. Manteniamo questo impegno, in due o tre anni, avremo messo a punto tutto il programma di ammodernamento del trasporto pubblico locale. Siamo molto soddisfatti. Qualche sciopero evitiamolo, sembrano cose fatte a capocchia – – ha concluso De Luca – Abbiamo salvato 3000 lavoratori Eav e circa 20mila dell’indotto”.