Eav, via al programma “Smart Stations”: 37 mln per riqualificare le stazioni

45

La Giunta Regionale della Campania approva il programma di interventi ‘Smart Stations’, finalizzato al potenziamento e all’incremento degli standard di sicurezza e ambientali, nonche’ alla riqualificazione dell infrastruttura ferroviaria regionale e al miglioramento della sua fruibilita’, per un importo complessivo massimo pari a 37 milioni da risorse del Por Fesr Campania 2014/2020. Il programma di investimenti e’ finalizzato all’ammodernamento delle stazioni ferroviarie di Ente Autonomo Volturno, holding dei trasporti du ferro e gomma regionale, beneficiaria di un investimento di 28 milioni. Il programma prevede inoltre l’installazione di tutte le tecnologie Its (Intelligent Transport System) analoghe a quelle previste per il trasporto su gomma e, in particolare, interventi relativi alla bigliettazione elettronica, all’informazione e ai servizi all utenza, alla sicurezza e alla infrastruttura tecnologica, con particolare riferimento al collegamento in fibra di tutte le stazioni verso il Centro di Controllo Aziendale e il Centro Servizi Regionale, per un importo complessivo massimo pari a 9 Milioni. E’stato individuato quale soggetto attuatore dell’intervento l’Agenzia regionale ACaMIR. Le prime stazioni EAV inserite nel programma sono: Napoli Porta Nolana, Napoli Piazza Garibaldi, Ercolano Scavi, S. Maria a Vico, Benevento, Pompei Villa dei Misteri, Sant Agnello, Sorrento, Vesuvio De Meis, Pompei Santuario, Fuorigrotta, Corso Vittorio Emanuele, Madonna dell Arco, Scafati, Sarno, Torre Annunziata, Poggiomarino, San Vitaliano, Brusciano, Baiano, Pratola Ponte.