Ecco come funzionano i braccialetti-spia

32

Roma, 2 feb. (AdnKronos) – E’ bufera sui due brevetti che sarebbero stati ottenuti da Amazon per la produzione di bracciali elettronici in grado di monitorare i movimenti dei suoi dipendenti. Ma come funzionano e perché metterebbero a rischio la privacy dei lavoratori? Secondo il sito GeekWire, che per primo ha svelato l’intenzione del colosso dell’e-commerce di affidarsi a un braccialetto per aumentare la produttività, i ‘braccialetti-spia’ sarebbero in grado di emettere segnali radio o impulsi a ultrasuoni che, elaborati da una stazione ricevente, permetterebbero di verificare la posizione dei dipendenti rispetto all’inventario. Non solo: i lavoratori del magazzino potrebbero essere avvisati da un ‘ronzio’ nel caso posizionassero un prodotto nel posto sbagliato. Un sistema che, secondo Amazon, consentirebbe di risparmiare tempo sul lavoro e renderebbe “i processi più semplici ed efficaci”.