Ecco come i Bitcoin hanno conquistato i mercati odierni

170

Quando nessuno se lo aspettava, all’inizio del 2009 sono apparsi all’improvviso: i primi 50 bitcoin della storia. All’epoca, i fan assoluti dell’IT erano principalmente interessati al nuovo sistema di trasferimento di denaro digitale, che avrebbe dovuto essere al sicuro da manipolazioni e controllo statale. I bitcoin hanno ormai lasciato la loro esistenza di nicchia. Anche i normali risparmiatori si sono improvvisamente interessati alla valuta digitale.

Nell’autunno del 2020, il prezzo del Bitcoin è aumentato notevolmente, tra le altre cose a causa dell’annuncio del servizio di pagamento PayPal per consentire di acquistare Bitcoin e altre valute digitali. Non dovresti solo lasciarti trasportare dal clamore dei bitcoin, ma anche conoscere i rischi e gli effetti collaterali. Un altro consiglio molto importante: i Bitcoin non sono adatti come investimento.

Quanto costano i Bitcoin?

Il prezzo dei bitcoin si basa sulla domanda e sull’offerta. A causa della crescente copertura dei media, l’interesse (e quindi la domanda) è cresciuto costantemente negli ultimi anni. Allo stesso tempo, l’offerta è limitata perché la rete Bitcoin può produrre solo gradualmente nuove monete. Puoi controllare in diretta l’andamento del mercato su Bitcoin price today, BTC marketcap, chart, and info | CoinMarketCap.

Quando la valuta digitale venne lanciata nel 2009 e quasi nessuno lo sapeva, l’offerta e la domanda erano basse: il tasso di cambio in quel momento era inferiore a 1 dollaro USA. Allora erano soprattutto coloro che erano convinti di comprare qualcosa che avrebbe dato una svolta nel sistema delle valute. Sognavano una valuta indipendente dalle banche centrali e dalle banche commerciali. Dopo anni di alti e bassi, a marzo 2020, il prezzo del Bitcoin è sceso sotto la soglia dei 5.000 euro nel corso della crisi data dal Coronavirus. Tuttavia, questo era solo un minimo temporaneo. A inizio dicembre 2020, il prezzo del Bitcoin ha nuovamente superato la soglia dei 16.000 euro. Se vuoi sempre rimanere aggiornato sul prezzo giornaliero dei Bitcoin, ti consigliamo di utilizzare Bitcoin Prime App.

I Bitcoin sono un buon metodo di investimento?

L’idea dei bitcoin può essere affascinante anche per te. Tuttavia, ci sono alcuni buoni motivi per cui non dovresti mai utilizzare le monete digitali come investimento o come base per la previdenza privata.

I bitcoin non funzionano come mezzo di pagamento: se acquisti bitcoin perché speri di usarli per fare acquisti in un grande magazzino, pagare l’affitto o pagare le tasse, ti sbagli. Quasi nessuna azienda o rivenditore online accetta Bitcoin, meno di tutti proprietari o autorità. Non è del tutto chiaro se questo accadrà mai. Ovviamente ciò potrà cambiare in futuro: PayPal dovrebbe almeno dare una spinta alla consapevolezza dei Bitcoin.

I bitcoin non sono protetti: chiunque acquisti un titolo del governo italiano o presta denaro tramite buoni postali per alcuni anni sa che sta entrando in un’attività sicura. L’Italia è in buone condizioni finanziarie ed è molto probabile che possa rimborsare i soldi, interessi compresi. I bitcoin sono molto più insicuri: non esiste uno stato o una banca centrale dietro le monete digitali. Non c’è alcuna garanzia che il tuo saldo Bitcoin potrà generare delle entrate e che potrai cambiarlo in euro dopo alcuni anni.

I bitcoin, inoltre, non hanno alcun valore materiale: se hai una quota nel tuo portafoglio, sei coinvolto in un’azienda con tutte le sue risorse. Se conservi l’oro nella cassaforte, puoi presumere che puoi pagare con esso in caso di crisi: il valore materiale sarebbe quindi riconosciuto. Non così con i bitcoin. C’è solo un’idea (molto giovane) dietro questo. Ovviamente, non appena si smetterà di credere e di investire in questa criptovaluta, il mercato azionario crollerà a picco. Rischi di perdere tutto.