Ecobonus 110%, nasce il mercato digitale per lo scambio dei crediti fiscali

103

Un mercato digitale dove saranno negoziati i crediti fiscali, a partire da quelli del cosiddetto Ecobonus al 110% per le ristrutturazioni edilizie introdotto dal recente Decreto Rilancio. A realizzarlo, per la prima volta, Crif, azienda leader nei sistemi di informazioni creditizie e di business information, insieme a Workinvoice, fintech italiana pioniera nello scambio di crediti commerciali, con il supporto di PwC, in veste di advisor strategico e tecnico. Su questo nuovo mercato sarà possibile cedere e acquistare, come credito di imposta, le detrazioni fiscali previste dalla normativa, creando, per la prima volta, un mercato dedicato ai crediti fiscali (ora aperto a quelli riferiti all’Ecobonus, in futuro anche ad altre tipologie), agevolando la trasformazione in liquidita’ del credito a prezzi di mercato, accelerando la diffusione dell’utilizzo degli incentivi e, in ultima istanza, sostenendo il settore dell’edilizia. Il marketplace – che sara’ gestito da Workinvoice e affianchera’ quello gia’ avviato dei crediti commerciali – nasce con un duplice obiettivo: da un lato, facilitare ed efficientare il processo di scambio e negoziazione tra le parti di questi crediti fiscali, fornendo agli utenti un servizio end to end su un unico strumento; dall’altro, garantire il rispetto della compliance normativa tramite verifiche tecniche e fiscali sul credito stesso.