Edilizia, dal Miur 171 milioni di euro alle scuole campane

48

Circa 1,7 miliardi di euro per l’edilizia scolastica dal programma triennale 2018-2020. Il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca (Miur) ha approvato il Decreto ministeriale 615/2018, con cui sono state ripartite tra le Regioni le risorse destinate agli interventi straordinari di ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di edifici scolastici pubblici, costruzione di nuove scuole e palestre e interventi di miglioramento delle palestre scolastiche esistenti. Alla Campania, il numero delle risorse stanziate è di 171 milioni di euro, alle spalle solo della Lombardia con 225 milioni. La Sicilia si aggiudica 155 milioni e il Lazio 140 milioni. Il finanziamento riguarderà i progetti ammissibili e inseriti nella programmazione triennale delle Regioni. Per realizzarli, gli Enti locali contrarranno dei mutui decennali con la Banca Europea degli Investimenti (BEI). Il Miur, il ministero delle Finanze e il ministero delle Infrastrutture, ad inizio anno, hanno dettato le priorità per la realizzazione degli interventi e dato tempo alle Regioni, fino al 2 agosto, per presentare i piani di edilizia scolastica, che sono stati valutati sulla base degli edifici scolastici presenti nella Regione, livello di rischio sismico, popolazione scolastica e affollamento delle strutture scolastiche.