Edilizia, Fillea Cgil: anche il 2015 un anno negativo

72

Anche il 2015 è un anno negativo per l’edilizia napoletana, i dati della Cassa Edile di Napoli sono chiari, meno 5% rispetto al 2014 a rischio ci sono circa 8000 posti di lavoro tra diretti e indiretti“. E’ quanto afferma, in una nota, Ciro Nappo, segretario generale della Fillea Cgil di Napoli. La Fillea Cgil di Napoli “chiede regole chiare e formula proposte per il sostegno e il rilancio dell’industria delle Costruzioni nella Provincia di Napoli. Il settore delle Costruzioni, il più importante settore dell’economia locale, continua ad essere gravemente pregiudicato da vari e radicali elementi negativi“. Per Nappo “la persistente crisi economica che, soprattutto nel nostro territorio ha generato ripercussioni negative in tutta la filiera delle costruzioni, impone ancor di più la necessità di prendere decisioni importanti ed urgenti per il rilancio del comparto e la riaffermazione dei criteri di efficienza, qualità, sicurezza e legalità“.