Edilizia, firmato a Benevento il contratto integrativo provinciale. Aumenti in vista per operai e impiegati

28
in foto Mario Ferraro

Firmato stamattina a Benevento il nuovo contratto integrativo provinciale per l’edilizia. “L’accordo – si legge in una nota congiunta diramata da Ance e sindacati – intende valorizzare e dare nuovo impulso al settore dell’edilizia, da sempre al centro della crescita economica del nostro territorio esso infatti prevede l’adeguamento per operai ed impiegati dell’indennità di trasporto e di quella della mensa, in linea con le  indicazioni dettate dalla recente intesa  nazionale. In questo modo sarà consentito ai lavoratori e alle loro famiglie di far fronte ai forti rincari che stanno mettendo a dura prova l’economia”.
L’accordo dedica particolare attenzione ai temi della sicurezza, della formazione e dell’addestramento. “Esso – prosegue la nota – conferma i condivisi intenti di sostenere le imprese e i lavoratori del settore nel percorso della sicurezza e dello sviluppo e della qualità. Proprio la qualità del lavoro e l’innovazione delle imprese, rappresentano il presupposto necessario a tutela dei lavoratori e favoriscono, al tempo stesso, la valorizzazione delle imprese che operano nel rispetto della legge. La volontà comune è stata quella di puntare sulla riqualificazione del settore e sulla sicurezza del lavoro, potenziando le imprese e tenendo presente la centralità dell’edilizia per l’economia. Nel contratto si punta inoltre a valorizzare le attività degli enti bilaterali: Cassa Edile, Centro per la Formazione, Sicurezza e RLST (Rappresentanti Lavoratori Sicurezza Territoriale)”. Grande soddisfazione per Ance Benevento, rappresentata dal presidente Mario Ferraro, e per i segretari provinciali Antonio Cirillo (Feneal Uil), Fulvio Pirchio (Filca Cisl) e Antonio Di Capua (Fillea Cgil), che hanno confermato la volontà comune di collaborare ed impegnarsi per tutelare operai e imprese della provincia di Benevento.