Edpr, al via due nuovi parchi eolici in Campania e Basilicata

91

Edpp Renewables (Edpr), quarto produttore mondiale di energia rinnovabile, ha messo in esercizio due parchi eolici Monte Mattina, da 25 MW, e Sant’Alessandro, da 45 MW. Tali progetti contribuiranno a ridurre le emissioni di CO2 di ca. 86.000 t all’anno e a fornire energia a oltre 58.000 famiglie.
Il parco eolico di Monte Mattina si trova in Campania, dove Edpr conta già una capacità installata di 35 MW, ora aumentata a 60 MW ed è costituito da 7 aerogeneratori da 3,6 MW. Il parco di Sant’Alessandro si trova invece in Basilicata, dove l’azienda conta già una potenza installata di 171 MW, ora incrementata a 226 MW. Tale parco è costituito da 13 aerogeneratori da 3,45 MW.
“L’inizio dell’esercizio di questi due parchi eolici – ha dichiarato Miguel Stilwell d’Andrade, Ceo di Edp e Edp Renewables – riconferma il nostro impegno nel mercato italiano e contribuisce all’ulteriore consolidamento del nostro portafoglio in Italia. Svolgiamo un ruolo chiave nello sviluppo dell’energia verde su questo mercato in cui è prevista una crescita significativa nel corso del prossimo decennio”.
“Grazie all’entrata in esercizio di entrambi gli impianti – si legge in una nota – , Edpr raggiunge la capacità operativa di 385 MW in Italia di cui circa 100 MW sono entrati in esercizio quest’anno. Tali progetti si inquadrano nell’impegno globale dell’azienda in tema di transizione energetica e nell’investimento di ca. 19 miliardi di euro previsto dal piano strategico per la realizzazione di ca. 20 GW di potenza rinnovabile entro il 2025”.​