Effetto Covid, Coldiretti: aumenta dell’11 per cento il consumo di prodotti legati alla Dieta mediterranea

388
in foto un mercato Coldiretti

Nel decennale dell’iscrizione della Dieta mediterranea nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco, avvenuta il 16 novembre 2010, un’indagine Coldiretti su dati Ismea evidenzia come, con il Covid, siano tornati sulla tavola degli italiani prodotti simbolo come olio extravergine d’oliva, frutta e verdura fino alla pasta. Un aumento medio dell’11 per cento dei consumi nel 2020, sostenuto anche dalla tendenza delle persone a compensare il maggiore tempo trascorso in casa per via della pandemia con un’alimentazione più sana. Mobilitazione intanto degli agricoltori nei mercati di Campagna Amica e negli agriturismi di tutta Italia per festeggiare i dieci anni della Dieta mediterranea, con portate speciali, degustazioni guidate, lezioni per la preparazione fai da te delle conserve e della pasta fatta in casa, insieme ai cuochi contadini armati di matterello e vasetti. Suggerimenti particolarmente utili con le limitazioni che costringono a rimanere a casa per la pandemia.