Egitto, Ambasciata a sostegno dei talenti richiesti dalla cultura italiana

35
In foto Hisham Badr, ambasciatore d'Egitto in Italia

“La passione, l’entusiasmo e i sogni!”. Così i giovani talenti egiziani, vincitori dei premi per la Creatività e per l’Eccellenza artistica hanno debuttato all’Accademia d’Egitto a Roma. “Tanta emozione e voglia di condividere le bellezza e la passione per la l’Arte e la Cultura”, ha spiegato la direttrice Gihane Zaki. I giovani hanno incontrato nella splendida cornice di Villa Borghese i membri della missione diplomatica egiziana a Roma sotto gli auspici dell’ambasciatore Hisham Badr (padre spirituale della comunità egiziana in Italia). Le fondamenta stesse su cui nasce l’Accademia, sono proprio i borsisti, questo fu il motore che rese il progetto allora romantico e appassionato dell’accademia, realtà. E così da quasi un secolo ospita tutt’oggi i vincitori del Premio Nazionale della Creatività Artistica, prestigioso concorso indetto dal Ministero della Cultura Egiziano. “ Ricevere giovani specializzati nei più disparati ambiti artistici, consente loro di vivere un’esperienza unica – spiega la professoressa Zaki – le collaborazioni con le più importanti realtà artistiche italiane ed europee arricchiscono ancor di più l’esperienza del confronto, rinnovando gli storici legami tra i nostri paesi”.
E aggiunge: “Insomma non è diminuito ne l’entusiasmo dei vincitori del “Premio Nazionale per la Creatività Artistica” ne quello dei vincitori del “Premio per l’Eccellenza Artistica” alla sua prima edizione. Siamo molto felici di averli qui con noi”.