Egitto, sostegno alle Pmi: accordo da 45 milioni di euro

112

Il ministro della Cooperazione e gli Investimenti internazionali egiziano, Sahar Nasr, ha firmato oggi con l’ambasciatore d’Italia al Cairo, Giampaolo Cantini, un accordo per una linea di credito a sostegno delle piccole e medie imprese (Pmi) del valore di 45 milioni di euro. Il credito d’aiuto mira a incentivare le Pmi. La firma per l’accordo è avvenuta a margine del forum economico “Africa 2018”, che ha preso il via oggi a Sharm el Sheikh, nota località sul Mar Rosso. “Il credito d’aiuto è a condizioni molto agevolate”, ha dichiarato il diplomatico italiano dopo la firma. La linea di credito consentirà alle piccole e medie imprese egiziane di accedere a finanziamenti per l’avvio o espansione di attività commerciali esistenti, o per l’acquisto o ammodernamento di macchinari e attrezzature. “Riteniamo che questo programma insieme ad altri in questo settore sia in linea con la Vision 2030 dell’Egitto, e con l’obiettivo di ampliare la base industriale e promuovere iniziative a favore delle Pmi e dell’imprenditoria per creare valore aggiunto e posti di lavoro in particolare per i giovani egiziani”, ha dichiarato il diplomatico. Durante la cerimonia, il ministro per la Cooperazione egiziano Nasr ha ringraziato l’Italia per il suo sostegno, affermando che promuovere le Pmi è una delle “massime priorità del governo egiziano”.