Elezioni, Calenda presenta il programma del Terzo polo: Avanti con Draghi e larga coalizione

56
in foto Carlo Calenda

Vogliamo andare avanti con Draghi, sostenuto da una larga coalizione. E’ questo l’obiettivo fissato dal leader di Azione, Carlo Calenda, in occasione della conferenza stampa di presentazione del programma della lista Azione – Italia viva. “O noi facciamo andare avanti Draghi con un governo sostenuto da un polo liberale e riformista piu’ forte, oppure questo Paese e’ andato. Ogni alternativa e’ destinata a portare il Paese in una condizione di estremo rischio finanziario”, ha avvertito Calenda, che ha definito questa legislatura “uno spartiacque: e’ la tragica fine delle Seconda Repubblica, degenerata in bipopulismo”. Il leader di Azione ha poi confermato la sua candidatura al collegio Roma 1 e sulle liste presentate si e’ detto “molto soddisfatto”. “La partita e’ sul proporzionale al Senato – ha sottolineato – e possiamo vincerla. Nessuna coalizione di destra e di sinistra puo’ assicurare una continuazione del Pnrr, dell’agenda Draghi e del posizionamento internazionale dell’Italia”. Per persone come Cottarelli, Bonino e Bentivoglio “le porte sono e continueranno ad essere aperte”, ha affermato Calenda, che ha additato a Movimento 5 stelle, Forza Italia e Lega la caduta del governo Draghi: “Non e’ un caso che sia stata causata da partiti filo-putiniani. Il governo Draghi e’ caduto per l’invidia di Conte, per le voglie di Berlusconi di diventare presidente del Senato e della Repubblica, per la paura di Salvini di vedere i consensi calare”.