Elezioni, Calenda: Sollievo non avere Di Maio come alleato. La replica: Sai solo odiare, salutami Renzi

81
in foto Luigi Di Maio

Che tra Carlo Calenda e Luigi Di Maio non ci fosse mai stata stima, e men che meno affetto, era cosa nota. Ma i due hanno pensato bene di rimarcarlo, ovviamente a colpi di tweet. Ad aprire la singolar tenzone è stato il leader di Azione che, riprendendo un lancio di Tg La7 in cui Di Maio annunciava che la sua lista sarà la sorpresa e che supererà il 3%, ha scritto: “Al di là di ogni altra considerazione razionale, patti contraddittori etc il sollievo fisico di non dover pensare a Di Maio come alleato vale da solo il 30% dei collegi di coalizione a cui abbiamo rinunciato”. Immediata la risposta mediatica dell’uscente Ministro degli Esteri: “Carlo, il sollievo è reciproco. Continua a spargere odio e rancore, la cosa ti viene bene. Hai scelto di schierarti dalla parte di chi ha fatto cadere il governo Draghi, ne prendiamo atto. Ma basta lezioni di coerenza. P.S. saluta Renzi”