Elezioni, la denuncia di Marta Schifone: Un dossier alla Polizia sulle accuse via social

232
In foto Marta Schifone

“Credo convintamente nella libertà di pensiero, per questo sono per il confronto da sempre, soprattutto sui social network. Mi preme raccontarvi però che da quando mi sono candidata, sono stata attaccata da una ondata di insulti, di volgarità e di violenza rabbiosa ed immotivata. Pesanti minacce alla mia persona ed alle persone a me care, miste a vergognosi ed insopportabili attacchi sessisti”. Lo scrive su Facebook Marta Schifone candidata alla Camera per il centrodestra nel collegio uninominale Bagnoli, Chiaiano, Fuorigrotta e Pianura.  “Devo constatare con mia grande sorpresa che gran parte di questi attacchi si verificano quando nei miei post faccio riferimento al M5s. Per queste ragioni ho deciso di cancellare ogni commento social che non mira al confronto, ma alla diffamazione e  raccogliere in un dossier che consegnerò alla polizia postale subito dopo il 4 marzo. La mia campagna proseguirà con la stessa grinta e determinazione, sia chiaro che non mi lascio intimidire. Chiedo però a tutti di fare appello ai propri sostenitori per abbassare i toni e di concentrarci sul confronto programmatico”.