Elezioni, a Napoli candidati a confronto con i manager Cida

69

Si è svolto ieri, nella sede di Manageritalia Napoli, un confronto politico tra i candidati campani alle prossime elezioni politiche e i manager del settore pubblico e privato. All’incontro, organizzato da Cida (Confederazione italiana dirigenti e alte professionalità), introdotto dal segretario regionale, Ciro Turiello, e moderato dal giornalista Antonio Corbo, hanno preso parte Paolo Russo (candidato Forza Italia), Arturo Scotto (candidato Liberi e Uguali), Gennaro Migliore (candidato PD). Assente, seppur invitato, il Movimento Cinque Stelle. Diversi, si legge in una nota, “i punti salienti trattati nel corso dell’incontro: dalla Flat Tax ai bonus fiscali alle problematiche ambientali del territorio campano” Per Paolo Russo, riferisce la nota, “la Flat Tax, proposta dalla coalizione di destra, è fondamentale per la ripresa del sistema fiscale italiano”. “Per la prima volta – prosegue – tutte le forze politiche della coalizione destra hanno sottoscritto un programma e questo può essere un’opportunità per il Meridione per uscire dalla tenaglia che vede sempre più stretto il Sud rispetto al Nord”. Sul tema rifiuti Russo “ritiene assolutamente non idonea – continua – la scelta di smaltire altrove le ecoballe sperperando 500milioni di euro, è un’operazione che non si farà mai, si arriverà alla soluzione migliore per sconfitta, cioè smaltire in loco le ecoballe”.
Per Migliore, continua la nota, “le azioni messe in campo dall’attuale governo sono positive sia sul versante sociale (come il bonus degli 80 euro) che sul versante delle imprese (con la riduzione del cuneo fiscale)”. “Per questo, il candidato PD – fa notare – ritiene la Flat Tax non necessaria, inoltre i paesi che già la applicano hanno un pessimo welfare. Sul tema rifiuti Migliore sostiene che è stata scelta la strada di dare risorse finanziarie alla Campania e che il governo attraverso lo stanziamento di ingenti risorse ha testimoniato la volontà di sostenere il piano regionale per lo smaltimento rifiuti”. Per Scotto, aggiunge la nota, “è fondamentale il tema degli investimenti pubblici per la ripresa del paese, non occorrono sgravi fiscali, bonus e Flat Tax, le imprese hanno bisogno di investimenti, ed inoltre è necessario lo sblocco del turnover”. “Sul tema rifiuti Scotto ritiene che bisogna superare la cultura dell’emergenza, deve essere costruito un piano di rifiuti serio, con la soluzione attualmente trovata non si va da nessuna parte, è stata un’utopia smaltire le ecoballe, era meglio inertizzare il tutto in loco”, conclude.