Elezioni regionali in Campania, Caldoro all’attacco: Ognuna delle 15 liste di De Luca ha un padrino

124
in foto Stefano Caldoro

Udc e “Caldoro presidente” si presentano con un’unica lista alle regionali in Campania perché “abbiamo pensato di semplificare il quadro politico”. Lo ha detto Stefano Caldoro, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Campania. “I cittadini – ha spiegato Caldoro alla presentazione della lista – sono scioccati quando vedono 15 liste. Ogni lista di De Luca ha un padrino, il padrino è la Regione che ha dato i soldi, compra candidati e compra voti, li mette in lista con liste sconosciute, che si vedono per la prima volta in Italia e in Europa. Tranne il Pd e Italia Viva il resto non si capisce nulla, sono nati per interessi dei candidati, delle poltrone e dei trasformisti”. Caldoro ha rimarcato che “noi abbiamo un’etica e una morale in politica e abbiamo la chiarezza di dire ai cittadini che noi siamo quei movimenti politici di centrodestra, uniti: i tre grandi partiti del centrodestra e la componente politica che è in Parlamento, l’Adc e l’Udc, che è la parte socialista e riformista. Poi abbiamo aggiunto una lista alla quale tenevo particolarmente che è quella del Sud e della macroregione”, ha concluso Caldoro.