Elezioni, Tajani: Centrodestra, non avremo un candidato premier comune. Ogni partito correrà per sé

73
in foto Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia

Il centrodestra deve ancora decidere con quale modalita’ definire il proprio candidato premier. “Ogni partito, dentro la coalizione, correra’ per se’, non avremo bisogno di annunciare subito un candidato premier comune. Esattamente come accadde nel 2018”, spiega il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani intervistato da La Repubblica. “Per quanto riguarda la scelta finale sul nome per Palazzo Chigi, se ne parlera’ in un momento futuro. A cominciare dal vertice della prossima settimana”, aggiunge. L’azzurro e’ convinto “che prima occorra rafforzare la coalizione. Dobbiamo giocare ancora la partita e vincerla – dice -. Poi si vedra’ chi alzera’ la coppa”. Tutto dipendera’ dai risultati alle urne. “Uno scenario e’ quello che vede un partito nettamente davanti agli alleati, come accaduto in passato – ricorda Tajani -. Un altro quello che presenta tre partiti non distanti”. Il coordinatore ritiene che chi va via dagli azzurri, come accaduto di recente a Gelmini e Brunetta, “dovrebbe rinunciare alle cariche avute grazie a Forza Italia”. Berlusconi ha gia’ lanciato una prima proposta: un milione di alberi da piantare. “Siamo sempre stati ambientalisti”, anche se “non significa essere seguaci di Greta Thunberg”, dichiara l’azzurro