Elezioni, Toti: Il centrodestra? Non so se esiste. Stanno insieme per paura di perdere, non per governare

24
In foto Giovanni Toti

“Non e’ scontato nulla, non so neanche se il centrodestra esiste, per ora ho visto una cena e un pranzo a Villa Grande, bellissima location che ha ispirato grandi film ma non grandi documenti politici”. Cosi’ il presidente della Regione Liguria e di Italia al Centro Giovanni Toti a margine di un incontro pubblico ribadisce che alle prossime Elezioni politiche il sostegno di Italia al Centro alla coalizione di centrodestra non e’ scontato. “Aspetto di conoscere con quale piattaforma il centrodestra intende governare questo Paese, con quali forze, con quali ruoli e con quale dignita’ alle idee liberali e popolari – sottolinea -. Dall’altra parte vedo una grande coalizione che sta cercando di mettersi insieme piu’ per la paura di perdere che non per il desiderio di governare. Al momento c’e’ molta confusione, il caldo aiuta ad aumentare l’entropia del sistema, dicono che nei prossimi due giorni rinfreschera’ e piovera’, mi auguro che porti anche una schiarita nella politica”.
“Chiedo se il centrodestra e’ ancora quello del contenimento della spesa pubblica, del merito, della flessibilita’ del mercato del lavoro, della formazione, delle grandi opere. Credo – ha detto ancora Toti – che al momento stiamo facendo il gioco delle coppie, che era un bellissimo programma Mediaset, ma non aiuta a chiarire la politica”. “Per il momento non ho sentito nessuno della mia coalizione di centrodestra – ha concluso -, ho sentito pochi amici dell’altro fronte di centrosinistra, vedremo quali programmi presenteranno i principali partiti delle coalizioni e sceglieremo ovviamente sulla base dell’utilita’, della ragione e del Paese”.