Elmc, simulazione processuale
Tappe a Brema, Ny, Praga e Pisa

28

Brema, New York, Praga e Pisa. Sono queste le quattro location che faranno da sfondo all’European Law Moot Court Competition (ELMC), la simulazione processuale che dal 1988 Brema, New York, Praga e Pisa. Sono queste le quattro location che faranno da sfondo all’European Law Moot Court Competition (ELMC), la simulazione processuale che dal 1988 rappresenta uno degli appuntamenti fissi per l’apprendimento e l’approfondimento del diritto dell’Unione Europea. Si tratta di una competizione che coinvolge studenti di giurisprudenza di tutte le nazionalità, chiamati a confrontarsi tra di loro in una duplice modalità. Prima, la fase scritta in cui le squadre hanno dato prova del loro talento nella risoluzione una controversia sugli aiuti di stato, attraverso la realizzazione di memorie in lingua inglese e francese. Poi, la fase orale che si svolgerà nelle quattro città sopra citate nel mese di febbraio, accessibile solo a quei team che abbiano superato con successo il vaglio della prima fase. Ancora una volta, dopo i successi degli anni passati, l’Università Federico II è stata ammessa alla fase orale, dimostrando di essere uno dei maggiori poli nell’ambito giuridico. La squadra della Federico II, guidata dal dott. Amedeo Arena e composta da Antonino Cutrupi, Federica Pezza, Giselle Stoecklin e Riccardo Tremolada, sarà quindi chiamata a confrontarsi con gli altri team selezionati in un “ botta e risposta” in lingua straniera, in cui ciascuno dovrà dar prova delle proprie abilità linguistiche e giuridiche oltre che della capacità di elaborare e confutare argomentazioni in tempi rapidissimi. L’appuntamento è a Brema, dal 26 febbraio al primo marzo. “La Moot non è un fine in sé, ma un mezzo per raggiungere un fine” è scritto nel Mission Statement. Un primo traguardo è già stato raggiunto …nell’attesa, incrociamo le dita!